Prevenzione e Mitigazione

Prysmian Group si impegna a coltivare il talento in un ambiente che valorizzi la diversità, favorisca l’inclusione e promuova il benessere delle persone e delle comunità in cui esse vivono.

Esternamente al Gruppo, Prysmian cerca di garantire che anche i fornitori rispettino i diritti umani.

Nell’ottica di gestire le principali questioni relative ai diritti umani identificate nella Policy sui Diritti Umani e prevenire gli impatti negativi sugli stakeholder individuati e sulle categorie vulnerabili, nel corso degli anni sono state sviluppate e attuate diverse azioni di prevenzione e mitigazione.

Lavoro forzato o obbligatorio e/o servitù per debiti

Prysmian si impegna a garantire che tutti i dipendenti siano salvaguardati, trattati con correttezza e dignitosamente.

In Prysmian l'impiego è volontario e non viene tollerata alcuna forma di sfruttamento, lavoro forzato e traffico di esseri umani, sia in riferimento alla forza lavoro assunta direttamente, sia all'interno della supply chain.

 

Tra i lavori forzati vietati figurano le minacce inflitte ai lavoratori per mezzo di gravi privazioni, quali la sottrazione di passaporti, documenti d'identità, cibo, terreni o salario, o per mezzo di violenza fisica, abuso sessuale o asservimento dei lavoratori per estinguere i debiti.

Per quanto riguarda la supply chain, Prysmian ha implementato un programma per coinvolgere i fornitori, alcuni dei quali sono situati in aree classificate a rischio elevato, continuando inoltre a monitorare e valutare costantemente la supply chain al fine di identificare le aree nelle quali è presente il rischio di schiavitù e traffico di esseri umani

Prysmian Group crede nel valore delle persone, del background, degli stili di leadership e delle attitudini perché ciascuno ha il potenziale per generare valore per l’Azienda. È per questo che Prysmian promuove la Diversità e l’Inclusione a tutti i livelli dell’organizzazione.

Nelle fasi di assunzione e promozione opera scelte sulla base delle qualifiche, della performance e dell’esperienza, adottando una metodologia standardizzata per promuovere i più stringenti standard all’interno del processo di reclutamento.

Incoraggia la creazione di una comunità inclusiva e collaborativa che vada oltre i confini regionali, nazionali e internazionali ed è fortemente focalizzata sulla mobilità internazionale.

Prysmian si prefigge inoltre l’obiettivo di creare strumenti e condizioni che permettano a tutti i dipendenti di conciliare meglio vita personale e lavorativa, adottando per esempio la Global Maternity Policy.

Prysmian non permette che i dipendenti vengano trattati in modo diverso o non equo dai manager o dai colleghi sulla base di caratteristiche quali colore della pelle, religione, età, disabilità, opinioni politiche, orientamento sessuale, razza, identità di genere, appartenenza a un gruppo culturale, luogo di origine o qualsiasi altro criterio. Non sono tollerati comportamenti irrispettosi e inappropriati, trattamenti ingiusti o ritorsioni di qualsiasi tipo.

In quest’ottica vengono organizzati workshop e iniziative di training per i manager volte a rafforzare la consapevolezza sulla diversità e promuovere lo sviluppo di uno stile di leadership più inclusivo.

 

Link correlati:

Diversity and Inclusion Policy

Global Anti-harassement

Insight Story: Prysimian Group launches Side by Side Global Maternity Policy

Insight Story: Helping workers at Slatina manage their childcare needs with a new preschool

Diversity and Inclusion

Global Mobility

Prysmian ritiene che il lavoro minorile rappresenti una grave violazione dei diritti umani e aderisce al principio per cui viene fatto divieto di impiegare individui di età inferiore ai 18 anni in lavori pericolosi.

L’età minima di ammissione al lavoro dovrebbe rispettare il periodo di istruzione obbligatoria e non essere inferiore ai 15 anni.

Il Gruppo si impegna a conferire mansioni dignitose ai giovani lavoratori, a garantire loro la protezione e la sicurezza in tutti gli ambiti e siti lavorativi.

Prysmian è in grado di garantire che nelle sue attività non viene fatto ricorso al lavoro minorile, ma riconosce il rischio che possa manifestarsi all’interno delle sue supply chain. Per produrre determinati cavi di sicurezza Prysmian acquista modeste quantità di alcuni tipi di nastri di vetro che contengono bassi livelli di mica, la cui estrazione è considerata a rischio di lavoro minorile. Tuttavia questo minerale non viene impiegato direttamente nei prodotti o nei processi produttivi.

Prysmian si impegna per l’effettiva eradicazione del lavoro minorile lungo la supply chain. Il Gruppo chiede quindi ai fornitori di prodotti con una subfornitura di mica di compilare un questionario che attesti l’assenza di lavoro minorile lungo tutta la catena e monitora costantemente la situazione.

Prysmian si impegna a garantire che tutti i dipendenti siano salvaguardati, trattati con correttezza e dignitosamente.

In Prysmian Group l’impiego è volontario e non viene tollerata alcuna forma di sfruttamento, lavoro forzato e traffico di esseri umani, sia in riferimento alla forza lavoro assunta direttamente, sia all’interno della supply chain.

Tra i lavori forzati vietati figurano le minacce inflitte ai lavoratori per mezzo di gravi privazioni, quali la sottrazione di passaporti, documenti d’identità, cibo, terreni o salario, o per mezzo di violenza fisica, abuso sessuale o asservimento dei lavoratori per estinguere i debiti.

Per quanto riguarda la supply chain, Prysmian ha implementato un programma per coinvolgere i fornitori, alcuni dei quali sono situati in aree classificate a rischio elevato, continuando inoltre a monitorare e valutare costantemente la supply chain al fine di identificare le aree nelle quali è presente il rischio di schiavitù e traffico di esseri umani.

 

Link correlati:

Modern Slavery Statements

Prysmian ritiene che il contributo dei partner sociali rappresenti uno stimolo e un supporto essenziale per le politiche HR adottate dal Gruppo.

Prysmian rispetta il diritto dei dipendenti di aderire o non aderire a un sindacato e di costituire un sindacato senza timore di ritorsioni, intimidazioni o molestie.

Laddove i dipendenti sono rappresentati da un sindacato legalmente riconosciuto, si impegna a costruire un dialogo costruttivo con i rappresentati liberamente designati e a negoziare con essi in buona fede.

Riconosce l’indipendenza operativa dei rappresentanti dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali in conformità alle normative e alle prassi locali, garantendo altresì che nelle principali procedure adottate per la gestione collettiva del personale i sindacati siano coinvolti e consultati a tutti i livelli, dagli stabilimenti al contesto internazionale (European Works Council).

Prysmian Group EWC Agreement

Prysmian Group crede fermamente nella salvaguardia della salute e della sicurezza di tutti i suoi dipendenti e subappaltatori. Ritiene che un ambiente di lavoro sicuro e salubre sia fondamentale e per questo crede che la sicurezza sia sempre una priorità.

In linea con la propria Policy sui Diritti Umani, Prysmian si assume la responsabilità di garantire un ambiente di lavoro produttivo in qualunque sede del Gruppo minimizzando il rischio di incidenti e infortuni e l’esposizione ai rischi per la salute presso le consociate e gli appaltatori.

Identifica quindi i pericoli presenti negli stabilimenti e valuta i rischi per la sicurezza e la salute. Offre al personale attività di training allo scopo di eliminare i rischi relativi alle attrezzature e i potenziali rischi inerenti lo stoccaggio e la gestione dei materiali e dei rifiuti pericolosi, con l’obiettivo ultimo di evitare l’insorgere delle malattie professionali e ridurre gli indici di frequenza e gravità degli infortuni.

Investe inoltre in attività ambientali che riguardano ad esempio l’efficienza energetica, le risorse idriche e i rifiuti.

 

Link Correlati:

Salute & Sicurezza

In qualità di azienda industriale operante in ambito ingegneristico, Prysmian è consapevole che le persone rappresentino il suo principale punto di forza. Prysmian assicura che tutti i lavoratori abbiano quante più opportunità possibili per acquisire le qualifiche necessarie a occupare un impiego a loro consono, nel quale utilizzare le loro capacità e attitudini.

Una componente fondamentale della Policy sui Diritti Umani è la conformità alle normative locali relative all’orario di lavoro ordinario e straordinario. Ai dipendenti viene garantito il rispetto dell’orario lavorativo, l'accesso a tutte le strutture necessarie per creare un ambiente lavorativo piacevole e ferie in linea con le norme nazionali. Prysmian si assicura che i dipendenti abbiamo pause intermedie e pause pranzo adeguate, e che queste vengano debitamente e accuratamente registrate.

I contratti devono prevedere accordi scritti di impiego, contenenti termini e condizioni concordati, inclusi i termini di notifica per entrambe le parti. Nel caso dei congedi il Gruppo si attiene alle normative applicabili per salvaguardare il posto di lavoro durante il periodo di assenza del dipendente.

Prysmian mette a disposizione di tutti i dipendenti attività formative e si impegna per garantire un equo accesso alle opportunità di sviluppo e istruzione. Oltre all’iniziativa dell’Academy presso il Training Center globale dell’HQ, i team People Development locali promuovono interessanti iniziative dedicate ai bisogni formativi locali, incluse attività specifiche per i dipendenti che non svolgono un lavoro d’ufficio.

 

Link correlati:

Prysmian Accademy

Diversity and Inclusion

Prysmian assicura ai propri dipendenti una remunerazione giusta ed equa, in linea con le normative nazionali.

Offre remunerazioni allineate al mercato e definisce i salari partendo dagli standard del settore e dalle regolamentazioni locali per stabilire il minimo salariale e i benefit. Registra in maniera appropriata le ore lavorate, gli stipendi e i bonus erogati, le detrazioni concesse e i benefit elargiti. I dipendenti devono ricevere regolarmente la busta paga contenente tali informazioni espresse in modo chiaro e comprensibile.

Prysmian si impegna a ricompensare i dipendenti attraverso programmi di remunerazione basati sulla performance che promuovano una corretta retribuzione e incoraggino i dipendenti a continuare a raggiungere risultati significativi e condividere il successo aziendale aderendo al programma di partecipazione azionaria.

Prysmian ritiene che i dipendenti abbiano diritto alla parità salariale. I suoi sistemi remunerativi non sono influenzati da genere, età, etnia, cultura e razza. Valorizza la diversità delle persone e sostiene l’inclusione evitando differenziali retributivi collegati a qualsiasi forma di discriminazione.

 

Link correlati:

Rewarding talents

YES: Your Employee Shares

Remuneration Policy

Prysmian agisce con l’obiettivo di sviluppare le comunità circostanti poiché è da loro che dipende. Progetta, realizza e vende cavi in tutto il mondo. Indipendentemente dal luogo, persegue un modello di business socialmente responsabile che supporta lo sviluppo economico, sociale e culturale delle comunità in cui opera, assicura che le comunità locali e i popoli indigeni siano trattati in modo rispettoso, giusto ed equo ed esercita un’influenza positiva sul territorio.

Il Gruppo ritiene che l’accesso all’energia e alle telecomunicazioni sia un fattore essenziale per lo sviluppo economico e sociale delle comunità locali. È proprio per questo che le sue attività di Corporate Citizenship e filantropiche sono volte a supportare tale accesso, soprattutto nei paesi in via di sviluppo, nei quali acquista alcune delle materie prime che compongono i cavi.

Tra le diverse iniziative Prysmian ha aderito alla Solidaritas Foundation, che riunisce un gruppo di aziende impegnate a favore del raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e grazie alla quale sono state organizzate una serie di eventi di Corporate Volunteering.

Prysmian offre inoltre il proprio contributo a sostegno di progetti sociali attraverso le ore di lavoro pagate ai propri dipendenti impegnati in iniziative filantropiche sul territorio.

 

Link correlati:

Working for the community

Insight story: “Mission Accomplished” at Chiulo Hospital

Insight story: Very proud of Prysmian volunteers to clean the environment

Mitigation Action Full year

Con riferimento al nostro processo di Due Diligence sui Diritti Umani, condividiamo alcuni dei nostri risultati nella tabella sottostante. Per ulteriori informazioni sul nostro processo di Due Diligence visita la sezione “Our Human Rights Approach”.

Mitigation Action


NA APAC LATAM EMEA Totale Stabilimenti (%Stabilimenti)
Stabilimenti Prysmian 25 16 16 56
Valutazione in corso 0 0 0 0
Stabilimenti valutati 25 16 16 56
Rischio potenziale elevato 0 7 0 2
Audit in corso 1 0 2 3
Audit completato 0 0 0 0
Esito audit - - - -
Piani correttivi 0 0 0 0
NA APAC LATAM EMEA Totale Stabilimenti (%Stabilimenti)
Stabilimenti Prysmian 24 13 16 54
Valutazione in corso 0 0 0 0
Stabilimenti valutati 24 13 16 54
Rischio potenziale elevato 0 5 0 2
Audit in corso 0 0 0 0
Audit completato 2 3 1 0
Esito audit - - - -
Piani correttivi 2 3 1 0
NA APAC LATAM EMEA Totale Stabilimenti (%Stabilimenti)
Stabilimenti Prysmian 27 13 15 53
Stabilimenti valutati 27 13 15 53
Rischio potenziale elevato 3 7 2 1
Audit in corso 0 0 0 0
Audit completato 1 4 1 1
Esito Audit Rischio Basso Rischio Basso Rischio Basso Rischio Basso
Piani correttivi 1 4 1 1

 

Due diligence sui diritti umani - Metodologia, criteri e risultati 2022

Partecipanti al training sui diritti umani